Bonus Facciate

Bonus Facciate

Bonus Verde

Bonus Verde

SISMABONUS

SISMABONUS

Bonus Ristrutturazioni

Bonus Ristrutturazioni

ECOBONUS

ECOBONUS

SUPERBONUS 110%

SUPERBONUS 110%

Bonus Ristrutturazioni
Admin

Bonus Ristrutturazioni

Che cos'è il bonus ristrutturazioni?

Con il bonus ristrutturazioni (art. 16.bis DPR 917/86), il governo ha voluto dare uno scossone al settore dell'edilizia. Inoltre, considerando che l'ottanta per cento degli italiani ha investito nel mercato immobiliare, queste detrazioni sono un ottimo incentivo a mantenere questo tesoretto, al fine di non fargli perdere di valore.

Ma in cosa consistono queste detrazioni fiscali? Immagina di ristrutturare casa e di spendere 10.000 €. Oggi, l'Agenzia delle Entrate restituisce il 50 % in detrazioni Irpef. Quindi, l'Agenzia, non ti verserà sul conto 5.000 € (50% di 10.000 €) ma ti restituirà la somma scalandola dalle tasse future, in più rate annuali. 

Come avrai intuito, l'aliquota della detrazione per tutto il 2021 sarà del 50%. Partiramo dagli interventi che ricadono nelle agevolazioni:

 

Quali sono gli interventi e i lavori a cui spettano le detrazioni  per ristrutturazioni?

La detrazione fiscale per le ristrutturazioni, come già accennato, viene concessa nella misura del 50% in caso di:

  •  manutenzione ordinaria all'interno della quale ricadono "gli interventi edilizi che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici o necessari ad integrare/mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti". A titolo esemplificativo la tinteggiatura della facciata condominiale, la sostituzione della pavimentazione e/o della ringhiera del lastrico solare, il trattamento del parquet etc.

 

Vediamo ora gli interventi che riguardano le parti esclusive e private. Per essere detratti gli interventi devono ricadere in manutenzione straordinaria oppure devono prevedere l'abbattimento delle barriere architettoniche (opere per disabili):

  • manutenzione straordinaria (opere e modifiche necessarie per rinnovare e sostituire parti anche strutturali degli edifici e per realizzare ed integrare i servizi igienico/sanitari) e superiori. Ad esempio, opere come: spostamento di tramezzi e divisori non portanti, apertura, chiusura o spostamento di porte e infissi, rifacimento impianto fognario privato, realizzazione piscina esterna, rifacimento degli impianti elettrico, idrico - bagno- gas cucina, di riscaldamento, di condizionamento / climatizzazione, antintrusione (telecamere e videosorveglianza), fotovoltaico, realizzazione ascensore, frazionamento, accorpamento, cambio di destinazione d'uso, cerchiature muri, rifacimento solaio o tetto, apertura finestra, rimozione amianto etc. 
  • abbattimento barriere architettoniche: opere volte al miglioramento dei movimenti da parte di persone con difficoltà a deambulare: ad esempio l'installazione di montascale o rampe.

 

Quali immobili interessa?

Il bonus casa può essere fruito su tutte le unità residenziali: categorie catastali A1, A2, A3, A4, A5, A6, A7, A8, A9, A11. Quindi sono esclusi: gli uffici, i negozi, i laboratori, le industrie ecc.

Buona notizia, anche gli interventi sulle pertinenze delle case possono essere detratti al 50%. Ad esempio, la sostituzione dell'avvolgibile. Ovviamente, contemporaneamente deve essere realizzato almeno un intervento ricadente in manutenzione straordinaria.

 

Qual è l'importo massimo detraibile?

L’importo massimo di spesa ammessa al beneficio delle detrazioni per ristrutturazione è di euro 96.000 (IVA inclusa).

 

Previous Article ECOBONUS
Next Article SISMABONUS
Print
352 Rate this article:
5.0

AdminAdmin

Other posts by Admin
Contact author
Comments are only visible to subscribers.

Contact author

Please solve captcha
x
Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2021 by Renengo
Back To Top